METODOLOGIA

 

La redazione del PUMS

si compone di 4 Fasi

FASE A

Analisi preliminare

Acquisizione di dati ed elementi conoscitivi utili per analizzare le caratteristiche socio economiche dell’area, suddividere l’area in zone omogenee, individuare le principali criticità esistenti, i limiti di accessibilità, le carenze di integrazione e analizzare tutti gli strumenti urbanistici e di attuazione vigenti e previsti.



FASE B

Valutazione della situazione attuale (“scenario zero”)

Studio delle caratteristiche quantitative e qualitative della domanda di mobilità, ricavate sulla base delle indagini campionarie e conoscitive condotte sul territorio, dei dati da fonte documentale raccolti, dall’ approfondimento delle infrastrutture esistenti.



FASE C

Scenari di progetto e attività previste

Gli scenari di progetto si ottengono pianificando interventi gestionali per la ottimizzazione del sistema di mobilità urbana nonché gli eventuali interventi infrastrutturali e tecnologici. Gli interventi oggetto di valutazione nei diversi scenari, saranno selezionati tra quelli definiti da ipotesi tese a risolvere specifiche criticità e al raggiungimento degli obiettivi fondamentali del PUMS.



FASE D

Supporto all’ Amministrazione in fase di approvazione del PUMS

Durante la fase di redazione del PUMS sarà opportuno condurre approfondimenti con la cittadinanza e presso le strutture comunali, al fine di adottare in forma partecipata lo strumento e approvarlo in Consiglio Comunale per renderlo cogente.