IL PROGETTO

 
L'espressione mobilità sostenibile indica delle modalità di spostamento (e in generale un sistema di mobilità urbana) in grado di diminuire gli impatti ambientali sociali ed economici generati dai veicoli privati e cioè:

  • l'inquinamento atmosferico e le emissioni di gas serra
  • l'inquinamento acustico
  • la congestione stradale
  • l'incidentalità
  • il degrado delle aree urbane (causato dallo spazio occupato dagli autoveicoli a scapito dei pedoni)
  • il consumo di territorio (causato dalla realizzazione delle strade e infrastrutture).

Le amministrazioni pubbliche sono i principali responsabili della promozione e dell'organizzazione della mobilità sostenibile; gli interventi sono finalizzati a ridurre la presenza degli autoveicoli privati negli spazi urbani per favorire la mobilità alternativa che in ordine d'importanza viene svolta (es. a piedi, in bicicletta, con i mezzi di trasporto pubblico, car pooling e car sharing, ecc.).

La Commissione Europea, attraverso il Piano d’azione sulla mobilità urbana (2009) e con il Libro bianco sui trasporti (2011), ha promosso l’adozione dei PUMS – Piani Urbani della Mobilità Sostenibile - come strumenti di pianificazione di nuova concezione, in grado di affrontare le sfide poste dai trasporti e le criticità che interessano le aree urbane in un’ottica maggiormente integrata e in sostituzione dei vecchi Piani del Traffico.

Il Comune di Noci ha aderito a questa nuova visione, promuovendo la redazione del P.U.M.S. e individuando attraverso un Bando di Gara i professionisti incaricati di supportare tecnicamente l’Amministrazione.